Bollette per duemila euro “girate” a un connazionale, nigeriano denunciato

19 Febbraio 2015

contatori

Un nigeriano trentenne residente a Piacenza ha sfruttato per due anni il collegamento all’energia elettrica, senza pagare però le bollette, che avevano raggiunto ormai i duemila euro. Lo straniero aveva trovato il sistema di inviare le fatture ad un ignaro connazionale, il quale si vedeva recapitare gli avvisi di pagamento dell’Enel per utenze che non aveva in uso. La vittima si è quindi rivolta ai carabinieri di Piacenza, che al termine di un’indagine hanno denunciato per truffa il nigeriano trentenne.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà