Giornata piacentina per Bonaccini e giunta: “La Regione vi è vicina”

06 Marzo 2015

foto (3)

La giunta Bonaccini ha proseguito la giornata piacentina con una riunione a Palazzo Mercanti: “Diremo sempre no a un deposito nazionale di scorie nucleari a Caorso, perché è un territorio che ha già dato”. Ad affermarlo, al termine della seduta, è stato lo stesso presidente della Regione Stefano Bonaccini, protagonista poi in Provincia con un confronto con i sindaci del territorio.

Più treni, maggiore valorizzazione del sistema sanitario, un piano straordinario per il dissesto. Non solo: salvaguardare la Rdb e dare speranza ai lavoratori coinvolti in crisi aziendali, battersi perché venga evitato il piano di razionalizzazione degli uffici postali e credere tutti insieme nel turismo del territorio piacentino, il quale, per poter essere valorizzato, deve passare attraverso una riqualificazione della strada statale 45. Sono queste alcune delle richieste che il presidente della Provincia, Francesco Rolleri, a nome dei sindaci riuniti in sala consiliare, ha consegnato al presidente della Regione, Stefano Bonaccini, in visita a Piacenza con la giunta di viale Aldo Moro a Bologna. “La Regione è vicina a Piacenza e ai piacentini – ha detto Bonaccini ai sindaci – non per assisterla, ma perché Piacenza è uno dei cardini di un sistema regionale che deve essere sinergico, per agganciare tutti insieme la ripresa economica che sta facendosi largo”». Ma non sono mancate le polemiche tra gli amministratori che, nell’incontro chiuso alla stampa e agli organi di informazione, hanno chiesto a gran voce più protagonismo del territorio piacentino. Il sindaco di Cortemaggiore Gabriele Girometta ha inoltre letto una lettera dei dipendenti Saipem, preoccupati per il loro futuro.

La lunga giornata della giunta regionale si è conclusa al castello di Rivalta per parlare di come l’Emilia Romagna si sta preparando alla sfida di Expo. Un convegno, moderato dal direttore del Tgl Nicoletta Bracchi, in cui sono state indicate tre direttive per sfondare turisticamente e non solo. Motor Valley, puntando ad esempio sul museo Ferrari, con le rosse che il 10 maggio saranno protagoniste anche a Piacenza della rievocazione della gara in cui debuttò il Cavallino rampante. E poi Wellness Valley, concentrata soprattutto in Romagna, e soprattutto Food Valley, con tutte le grandi opportunità legate al cibo di qualità, di cui anche il nostro territorio è ricchissimo.

“L’Esposizione Universale – ha sottolineato Bonaccini – sarà un’occasione formidabile, perché renderà ancora più evidente il ruolo della nostra regione nella ricerca e nell’innovazione, a favore del sistema industriale e agroalimentare. E rappresenterà anche una grandissima chance per il nostro turismo”. Su Piacenza il presidente della Regione ha detto: «Pensate sempre che vi abbandoniamo, invece dovete andare orgogliosi di quello che ha Piacenza. Ha bisogno di sapersi vendere bene, si deve essere convinti di sé se si vuole convincere gli altri». E dunque: «Piacenza viva il suo essere in Emilia Romagna come porta di ingresso in Regione».

Notizia delle 11
E’ partita da Piacenza Expo con l’inaugurazione di Seminat-Apimel-Buon Vivere la giornata tutta piacentina della giunta regionale guidata da Stefano Bonaccini.

“Non voglio più sentire il luogo comune di Piacenza cenerentola in Emilia-Romagna – ha detto il presidente Bonaccini – perché da tempo non è così e questa nostra visita lo conferma”.

Bonaccini incontrerà le istituzioni del territorio, a cominciare dai sindaci. Tante le richieste sul tappeto a partire da maggiori collegamenti con Milano in vista di Expo 2015. “Siamo insediati da poco più di un mese – ha precisato Bonaccini – e su questa importante partita ci abbiamo già messo 1 milione di euro, ottenendo un primo miglioramento del collegamento. Il dialogo con la regione Lombardia prosegue, naturalmente dipende anche la loro. L’obiettivo nostro – ha proseguito Bonaccini – non è solamente avere più treni, ma anche carrozze moderne, non solo in previsione dell’esposizione universale. Piacenza – ha concluso il presidente – è la porta d’ingresso a tutta la regione e va valorizzata anche per questo”.

Notizia delle 7
Giornata piacentina per il presidente della Regione e la giunta
Il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini incontra oggi nel Piacentino, insieme agli assessori della Giunta regionale, i protagonisti a Expo Milano 2015. L’appuntamento con i rappresentanti di associazioni, imprenditori, enti e istituzioni locali è fissato alle 16.30 al Castello di Rivalta. Durante l’incontro sarà illustrata la partecipazione della Regione all’Expo e sarà anche l’occasione per fare il punto sui progetti dei territori e delle imprese, su Università e nuovi protagonisti ad Expo, sul settore agroalimentare ad Expo nonché sul ruolo di Food Valley, Motor Valley e Wellness Valley come driver per il turismo regionale verso Expo.

Nella mattinata il presidente Bonaccini sarà, a partire dalle 10.30, a Piacenza Expo per l’inaugurazione delle mostre Seminat, Apimel e Buon Vivere. Alle 11.30, al Palazzo comunale ci sarà una riunione della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna che successivamente, alle 14.30, incontrerà gli amministratori locali piacentini nella sede del Palazzo della Provincia.

IMG_4748.JPG

IMG_4749.JPG

IMG_4753.JPG

IMG_4751.JPG

IMG_4755.JPG

IMG_4750.JPG

IMG_4754.JPG

IMG_4757.JPG

IMG_4756.JPG

IMG_4758.JPG

IMG_4759.JPG

IMG_4760.JPG

IMG_4762.JPG

IMG_4765.JPG

IMG_4763.JPG

IMG_4752.JPG

IMG_4767.JPG

IMG_4766.JPG

IMG_4764.JPG

IMG_4761.JPG

© Copyright 2021 Editoriale Libertà