Piacenza

Parcheggio selvaggio senza limiti, moto anche nel Teatro Municipale

10 marzo 2015

Parcheggio coperto Municipale 2 (21)-800

Parcheggio selvaggio senza sosta: un gioco di parole per sottolineare che l’inciviltà degli automobilisti – e non solo – non finisce mai e non ha limiti alla fantasia, come evidenziato dalle foto inviate da una lettrice residente in centro.

Da un “classico”, come lasciare l’auto in divieto di sosta nelle centralissime vie Giordani e San Siro, soprattutto negli orari di uscita degli scolari dalla scuola elementare bloccando anche i passi carrai, all’azzardato e antiestetico parcheggio all’ombra della basilica di Sant’Antonino (e del cartello di rimozione forzata), fino ad arrivare ad un fantasioso e previdente parking delle due ruote – moto o bici non fa differenza – al riparo del porticato del Teatro Municipale: il maltempo, si sa, è sempre in agguato.

Un’altra segnalazione, appena giunta in redazione, esce dal centro storico, ma la sostanza è sempre la stessa: “Siamo invasi da maleducati menefreghisti – sostiene il lettore -, parcheggi sulle ciclabili, sui marciapiede, davanti alle fermate dei bus, in senso unico contromano: per non parlare di quelli che guidano telefonando”.

“Eppure – prosegue l’email -, l’amministrazione comunale si lamenta che mancano i soldi, ma Piacenza si presenta assolutamente senza cura e senza controlli”. L’indignazione del lettore prosegue: “Non capisco perché nel 2015 a Piacenza non possano esserci i vigili di quartiere. Mancano i soldi ma non si fa niente per recuperarli e, nello stesso tempo, fare rispettare il codice della strada: forse – conclude – è più facile aumentare le tariffe dei servizi e delle tasse?”.

Potete inviare le vostre segnalazioni alla rubrica Tu Cronista.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Foto Gallery Piacenza Tu Cronista Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE