Guida in stato di ebbrezza: lavori utili al posto del carcere. Casi in aumento

11 Marzo 2015

alcolici in strada

Al posto del carcere, ci si può rimboccare le maniche. Alcuni Comuni hanno deciso di stringere la mano al Tribunale, spalancando la porta ai lavori socialmente utili per condannati, soprattutto per guida in stato di ebbrezza. In alcuni territori, come Vigolzone, è stata addirittura raggiunta la cifra di venti in tre anni. Nessuno è stato ritrovato al volante ubriaco, terminata la pena.

Ma intanto, al di là della “cura”, cresce a un ritmo costante e preoccupante il numero di persone che decidono di rivolgersi al Sert in cerca di aiuto: nel 2014 è stata toccata la preoccupante cifra di mille contatti al centro Ausl di Piacenza, mai raggiunta prima.
Negli ultimi anni hanno già detto sì Piacenza, Borgonovo, Castelsangiovanni, Sarmato, Nibbiano, Vigolzone e Carpaneto, oltre all’ente Provincia. Venerdì sera il protocollo sarà approvato a Bobbio.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà