Una madre straniera: “Mia figlia vittima di razzismo a soli sei anni”

16 Marzo 2015

razzismo intervista

“Mia figlia ha subito episodi di razzismo per due anni, ho dovuto trasferirla in un’altra scuola. Se ci ripenso, sto ancora male”. È la toccante testimonianza di una madre di colore ai microfoni di Telelibertà.

“Vivo a Piacenza da 15 anni e non ho mai avuto problemi, ma purtroppo per mia figlia non è stato così. Quando aveva sei anni l’ho trovata nella vasca da bagno intenta a pulirsi. Gli altri bambini l’avevano denigrata invitandola a lavarsi, per il suo colore della pelle. Purtroppo dagli insegnanti e dagli altri genitori non ho trovato appoggio e solidarietà. Per questo ho preferito cambiare istituto e oggi le cose vanno meglio e mia figlia sta bene”.

La testimonianza arriva proprio nel giorno d’avvio dell’undicesima settimana d’azione contro il razzismo. Telelibertà oggi ha interpellato alcuni degli stranieri che vivono a Piacenza: in generale a loro avviso nella nostra città c’è una buona integrazione.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà