Fratelli d’Italia: “L’unità nazionale va ricordata sempre, non quando fa comodo”

21 Marzo 2015

Sit In

“Se l’Italia compie 50, 100 o 150 anni, allora tutti a fare festa, ma in occasione degli altri compleanni tutti se ne dimenticano. Non si può essere essere patrioti a seconda della presunta importanza dell’evento”.

E’ con questa parole che gli esponenti piacentini di Fratelli d’Italia hanno sottolineato il disinteresse nei confronti del 154° anniversario dell’unità d’Italia che ricorreva il 17 marzo scorso, nel corso del sit-in organizzato in piazzetta San Francesco.

“Siamo la città Primogenita e dobbiamo andarne fieri – è stato il commento di un rappresentante del movimento giovanile – e invece c’è solo calma piatta”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà