Ebola, piacentina negativa a tutti i test: “Sto bene, sono a casa”

03 Aprile 2015

emergency

“Tutti gli accertamenti sono negativi, non ho l’ebola: sono stata dimessa e sono tornata a casa”. Tranquillizza tutti, e chiude così la vicenda che l’ha vista suo malgrado protagonista, la dottoressa piacentina di 33 anni tenuta in osservazione all’ospedale Sacco di Milano di rientro da un periodo in Sierra Leone come volontaria dell’associazione Emergency.
Anche la seconda tornata di esami ha escluso ogni tipo di contagio. L’allarme era scattato a inizio settimana, per la febbre alta che il medico aveva accusato assieme ad altri sintomi sospetti mentre si trovava a casa, a Piacenza. Era stata quindi ricoverata a Milano in isolamento e sottoposta a tutti gli accertamenti del caso, visto che proprio in Sierra Leone c’è uno dei focolai più diffusi di ebola. Fortunatamente oggi sono arrivati anche gli ultimi esiti, tutti negativi, dunque la piacentina è stata dimessa.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà