Frana nel comune di Travo, finito l’intervento per il ripristino

12 Aprile 2015

30-800

Si sono conclusi in questi giorni i lavori di sistemazione della strada comunale di Travo in località Casà Vecchio Inferiore, dove una grossa frana nelle scorse settimane aveva aperto una vasta voragine minacciando l’abitazione dove vive un 84enne. Approfittando della finestra di ben tempo, la ditta Costa di Travo ha completato la realizzazione della sua opera di ingegneria naturalistica, una lunga gabbionata di 25 metri realizzata con robusti pali di castagno conficcati in profondità, intrecciati tra loro e riempita di sassi in modo da lasciare defluire l’acqua ed evitare nuovi smottamenti.

Grazie a fondi regionali e all’impegno dell’amministrazione comunale, è stata ripristinata la strada di accesso alla frazione che rischiava di essere trascinata giù nella scarpata ed è stata messa in sicurezza l’area prospiciente l’abitazione: il risultato, oltre che gradevole dal punto di vista estetico, è stato al di sopra delle aspettative, consentendo di risolvere il problema del movimento franoso in maniera definitiva. Soddisfazione per l’operato arriva anche dall’ 84enne Bruno Chiapparoli, che vive solo nell’abitazione minacciata. «Qui sono nato e qui morirò – dice – ma non smetterò mai di ringraziare il comune per quello che ha fatto. È stato impressionante vedere lavorare la ditta, che ha fatto tutto in poco tempo e con un metodo che mai avevo visto in vita mia».

Continuano a muoversi, invece, i campi sottostanti l’abitazione e soprattutto la frana sull’altro versante della valle, quello che coinvolge Cavicchi, Mercore e Case Bruciate. Lì lo smottamento ha interrotto la strada in comunale in maniera al momento non più recuperabile.

33-800

© Copyright 2021 Editoriale Libertà