Treni Piacenza-Milano, la Lombardia sostituirà tre mezzi entro Expo

15 Aprile 2015

treno (2)-800

Tre dei nove treni datati 1965 che collegano Piacenza e Milano saranno sostituiti da altrettanti mezzi più moderni, a due piani, entro il primo di maggio e quindi entro l’inizio di Expo 2015, la grande esposizione universale che porterà per sei mesi nel capoluogo lombardo visitatori da tutto il mondo. Gli altri sei treni verranno rimpiazzati entro la fine dell’anno. E’ la promessa strappata oggi all’assessore regionale della Lombardia Alessandro Sorte dalle istituzioni piacentine, che da settembre 2012 chiedono alle Regioni e alle Ferrovie di avere un rafforzamento dei collegamenti durante l’Expo e una modernizzazione del parco mezzi. “In questi tre anni abbiamo incontrato quattro diversi assessori” commenta il sindaco Paolo Dosi, affiancato dal presidente della Provincia Francesco Rolleri e dal numero uno di Confindustria Emilio Bolzoni.
Oggi si è arrivati ad un risultato che, seppur positivo, non soddisfa gli esponenti locali: “Purtroppo durante Expo resteranno in circolazione treni del 1965, noi continueremo a chiedere un miglioramento della situazione. Siamo preoccupati”.
Quanto garantito oggi dall’assessore Sorte si va ad aggiungere all’impegno preso a febbraio dalla Regione Emilia Romagna, che ha annunciato il rafforzamento del treno Stadler Etr 350, un regionale veloce con 270 posti che, da maggio a ottobre, circolerà dalla mattina fino alla tarda serata.

20150415_161154

© Copyright 2021 Editoriale Libertà