Minorenne coltiva marijuana, la mamma lo denuncia: “Lo rifarei”

25 Aprile 2015

DSCN8208 (1)

Detective mamma segnala una serie di indizi disseminati dai fumatori di “canne” e che non devono mai essere sottovalutati. “Non appena ho scoperto che mio figlio custodiva in casa un paio di piantine di marijuana, ho telefonato alla polizia. Non sono pentita per quello che ho fatto. Lo rifarei immediatamente”. A parlare la madre di uno studente piacentino minorenne a cui la polizia aveva trovato nell’armadio un paio di piantine di marijuana. La donna da tempo si era trasformata in detective, mantenendo un occhio vigile sul figlio e studiando ed osservando vari indizi. La mamma detective, raccolti quindi una serie di indizi, era quasi certa che suo figlio facesse uso di sostanze stupefacenti; la scoperta delle piantine non l’ha colta impreparata e nell’intervista, racconta quali sono i dettagli e i comportamenti che possono tradire coloro che fanno uso di sostanze stupefacenti. Del ritrovamento delle piantine di marijuana da parte della mamma avevamo reso noto una decina di giorni fa.
L’approfondimento oggi su Libertà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà