Porto d’armi, a Piacenza ventimila licenze. Raddoppiate in 12 anni

27 Aprile 2015

Fucile da caccia - archivio

Ventimila piacentini armati, almeno virtualmente. Sono circa 20mila infatti, allo stato attuale, le licenze di porto d’armi per cui fino ad oggi era stata presentata domanda alla questura di Piacenza e che sono state quindi rilasciate. L’uso è sia sportivo che venatorio. Dodici anni fa, soltanto per compiere un confronto, lo stesso numero era risultato inferiore alla metà. I circa 20mila documenti rilasciati dalla questura piacentina tengono conto del fenomeno soltanto nell’area urbana (mentre fuori da Piacenza città, in provincia, la competenza è dell’Arma dei carabinieri). Il numero dei piacentini che hanno in casa un’arma (o più d’una) in questi anni ha conosciuto dunque una escalation. Le richieste sono legate ad uso sportivo e venatorio: però nel frattempo i cacciatori si sono drasticamente ridotti (da 8 a 3mila).

Il servizio oggi su Libertà

© Copyright 2021 Editoriale Libertà