Passaggio in auto, imprenditore a processo per violenza sessuale

28 Aprile 2015

tribunale

Imprenditore offre un passaggio in macchina a madre e figlia e si ritrova in tribunale con un’accusa di violenza sessuale nei confronti della figlia e una richiesta di risarcimento di centomila euro. L’imprenditore, un quarantacinquenne piacentino, ha deposto questa mattina in aula sostenendo che la ragazza, una piacentina di 35 anni, si era sentita male e che lui l’aveva soltanto sorretta, in quanto non era in grado di reggersi in piedi.
Il processo ha avuto luogo davanti al collegio giudicante composto da Italo Ghitti, Maurizio Boselli e Gianandrea Bussi. In aula c’era il Pm. Emilio Pisante, l’avvocato difensore Matteo Dameli e l’avvocato di parte civile Gianmarco Lupi. Il processo è stato rinviato al prossimo 12 maggio.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà