Marocchino cade nel Po a Somaglia, salvato miracolosamente a Mortizza

28 Aprile 2015

Può dirsi molto più che fortunato l’uomo di nazionalità marocchina che questa sera, 28 aprile, attorno alle 23 è stato miracolosamente salvato dalle acque del Po in cui era caduto per cause ancora ignote, pare addirittura nella zona di Somaglia, nel Lodigiano.

Stando alle prime notizie, i soccorsi sono stati chiamati prima dai Pontieri poi da alcuni frequentatori del circolo Nino Bixio che avevano assistito all’incredibile scena di veder passare una persona che gridava “aiuto” mentre si trovava a cavallo di un tronco di albero trascinato dal fiume.

I soccorsi in pochissimi minuti sono giunti sul posto a caccia del disperso, che nel frattempo era stato trascinato più a valle. Vigili del fuoco, carabinieri e militari delle Genio pontieri si sono quindi resi protagonisti di un intervento massiccio e coordinato, grazie al quale, nonostante il buio e le condizioni non certo ottimali, sono riusciti a individuare l’uomo, a raggiungerlo con un gommone dei pompieri all’altezza di Mortizza e a salvarlo. Soccorso dagli operatori del 118, le sue condizioni erano serie ma non era in pericolo di vita. Riportato a riva sotto il ponte stradale di Piacenza, era provato e commosso, ha abbracciato il piacentino che ha chiamato per primo i soccorsi. Tanti i curiosi che si sono fermati sull’argine per assistere a quanto stava accadendo.

Resta ovviamente da capire per quale motivo si trovasse nelle acque del Po, in balia delle quali è stato per molti minuti e tanti chilometri.


© Copyright 2021 Editoriale Libertà