A Travo una giornata di scuola anti-dissesto per studenti del Raineri Marcora

29 Aprile 2015

IMG_4885 (1)

Era partita l’anno scorso come un’esperienza sul campo per capire come si combattono frane e smottamenti con zappa e rastrello. Ma ora l’esperienza dell’agronomo Ulisse Ferrari a Missano di Travo si avvia a diventare una vera e propria “scuola anti-dissesto”, la prima in provincia, arrivando a coinvolgere anche il Comune, il Consorzio di Bonifica e il Corpo Forestale dello Stato. Così, giovedì mattina, 18 studenti dell’istituto Raineri Marcora di Piacenza saliranno sulla collina travese per capire come si salva il territorio con semplici gesti e sporcandosi personalmente le mani.

I ragazzi della classe 5B percorreranno a piedi, assieme al professor Ulisse Ferrari che già si occupa di manutenere della zona, la strada dal bivio per Missano fino al centro abitato: sarà quella la loro area di studio nella quale dovranno individuare e risolvere ben 15 criticità disseminate lungo il percorso, dagli smottamenti ai cedimenti, dai canali ostruiti alla scorretta gestione delle rive. In veste di docenti, oltre a Ferrari, ci saranno l’assessore del comune di Travo Luigi Mazzocchi, il geometra Edoardo Rattotti del Consorzio di Bonifica e Francesca Martini del Corpo Forestale dello Stato. Ognuno, secondo la loro competenza, spiegherà ai ragazzi le potenziali fonti di rischio idrogeologico. “L’auspicio – sottolinea il sindaco di Travo Lodovico Albasi – è che possa davvero nascere qui a Travo una scuola stabile e organica contro le frane, dal momento che il nostro territorio è tra i più penalizzati in questo senso”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà