Accoltellò connazionale a Fiorenzuola: marocchino condannato a 6 anni

06 Maggio 2015

20150506-211711.jpg

“Voleva uccidere il suo connazionale, per questo deve essere condannato a sei anni”. Il pubblico ministero Michela Versini non ha dubbi sul fatto accaduto il primo gennaio di quest’anno a Fiorenzuola: a suo avviso si è trattato di un tentato omicidio. La pensano diversamente i difensori dell’imputato, che è un marocchino di 32 anni. Per gli avvocati Piero Spalla e Alida Liardo l’uomo era troppo ubriaco per rendersi conto di quanto stava facendo, si è trattato di un solo fendente e non sferrato in parti vitali. Il giudice però lo ha condannato a sei anni e disposto un primo risarcimento di 15mila euro per il ferito.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà