Fondazioni, incontro con il presidente di Acri

08 Maggio 2015

foto (6)-800

“La priorità assoluta delle Fondazioni deve essere quella di soddisfare i bisogni sociali così che le persone si sentano ancora parte di una comunità”. A dirlo è stato Giuseppe Guzzetti, presidente di Acri (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio) intervenuto questo pomeriggio alla Fondazione di Piacenza e Vigevano per l’incontro “Dalla legge Amato al Protocollo d’intesa tra Acri e Ministero dell’Economia e delle Finanze”. Incontro voluto dal sottosegretario all’Economia Paola De Micheli, da Massimo Toscani presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano e moderato dal direttore di Libertà Gaetano Rizzuto.

“Il protocollo firmato il 22 aprile scorso farà sì che non vi siano più problemi di trasparenza, né investimenti speculativi, farà in modo che i patrimoni delle Fondazioni siano gestiti da esperti e che ci sia la diversificazione degli investimenti”.

Il notaio Toscani ha sottolineato come: “Lo statuto già esistente della Fondazione di Piacenza e Vigevano ricalca quasi perfettamente questo protocollo”. “Dobbiamo sistemare le quote rosa all’interno del Cda e dovremo lavorare sulla verifica dei risultati rispetto ai finanziamenti erogati”.

L’onorevole De Micheli ha sottolineato: “La storia ci ha mostrato come le Fondazioni più piccole e più attaccate al territorio abbiano avuto maggiori problemi di trasparenza. Il protocollo garantirà, per tutti, meccanismi di maggiore trasparenza. In più è stato deciso, per una questione di morigeratezza, di mettere dei tetti agli stipendi dei cda”.

foto (3)-800

 

foto (9)-800

© Copyright 2021 Editoriale Libertà