Alpini, mille piacentini in partenza per l’Adunata dell’Aquila

13 Maggio 2015

Adunata Nazionale Alpini 2013 a Piacenza - la sfilata, la sezione di Piacenza

Esattamente due anni fa, Piacenza scopriva un’anima diversa grazie all’Adunata nazionale degli Alpini. Un evento unico che ha portato in città 300mila persone e che ha lasciato un segno indelebile nella storia della Primogenita. Lo scorso anno la manifestazione nazionale è stata ospitata da Pordenone e quest’anno le Penne nere invaderanno nel fine settimana L’Aquila, il capoluogo abruzzese devastato dal terremoto del 2009. L’Abruzzo è terra alpina e le Penne nere porteranno la loro allegria e i valori lungo le vie della città che ha voglia di tornare a vivere lasciandosi alle spalle il sisma e le sue drammatiche conseguenze. Del comitato organizzatore dell’Adunata dell’Aquila fa parte anche il piacentino Roberto Migli che è anche Revisore nazionale dei conti dell’Ana. I piacentini che si recheranno all’Aquila sono un migliaio organizzati tra pullman e auto private. Il tema dell’Adunata dell’Aquila è “Alpini: il ricordo, la ricostruzione e il dovere”. La nostra sezione sfilerà alle 14.30 di domenica con gli striscioni “La Primogenita”, “Alpini costruttori d’Italia e “Il dovere di ricordare, il piacere di ricostruire”.
Dopo l’Adunata nazionale un nuovo impegno attende le Penne Nere piacentine. Si tratta del raduno sezionale per ricordare il centenario dell’entrata in guerra dell’Italia in programma il 24 maggio a Perino.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà