Case popolari, culla invasa dagli scarafaggi. “E’ invivibile”

14 Maggio 2015

scarafaggi_1

Ottiene una casa popolare dal Comune ma nel corso della prima notte trascorsa nella “nuova” abitazione è costretto a fuggire in strada e a dormire in macchina a causa di una invasione di scarafaggi. E’ accaduto ad un 36enne, nato a Piacenza. “Ci siamo svegliati io e mia moglie perché mio figlio di soli tre mesi piangeva ed abbiamo trovato la culla piena di scarafaggi, alcuni gli correvano sulle gambine”.

“Quando ho visto gli scarafaggi nella culla del bambino ho incominciato ad urlare e non riuscivo più a smettere, mi sentivo quegli insetti tutti addosso. Ho controllato mio figlio continuamente”. E’ quanto ha dichiarato la mamma ancora scossa al triste ricordo.

“Ho due bambini piccoli, uno di tre mesi e una figlia di cinque anni – ha detto il 36enne piacentino -; io vorrei una casa per viverci e non per sopravvivere”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà