Piacenza

Commessa minacciata e presa a ginocchiate: coppia a processo

21 maggio 2015

tribunale

Commessa del centro si offre di testimoniare in favore di due colleghi e di un vigilantes minacciati e spintonati da presunti taccheggiatori e finisce per essere minacciata e selvaggiamente picchiata a sua volta.

Il fatto di cui si è discusso oggi in aula era avvenuto nel maggio di tre anni fa nel centro storico. Imputati di minacce e lesioni un diciannovenne e una ventenne, entrambi originari di Salerno e all’epoca dei fatti residenti a Piacenza. L’offerta di testimoniare era finita per costare alal commessa una bruttissima esperienza. La coppia di Salermo qualche giorno più tardi ha raggiunto il negozio del centro dove lavora la diciannovenne. Lui ha aggirato il bancone ed ha afferrato la commessa abbassandole la testa, mentre la sua complice ha ripetutamente colpito a ginocchiate la vittima. “. La commessa era stata poi medicata con 25 giorni di prognosi. Il processo ha avuto luogo davanti al giudice Maurizio Boselli. Il Pm era Antonio Rubino. A difendere i due imputati c’erano gli avvocati Monica Capurri e Annamaria Ziliani. La vittima costituitasi parte civile era difesa dall’avvocato Stefano Piva.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE