Lotta all’abuso di alcol, tra i giovani la prevenzione viaggia in camper

28 Maggio 2015

foto 2 (7)-800

Lotta all’abuso di alcol e di altre sostanze, i ragazzi che nei prossimi mesi usciranno da locali, pub e discoteche di Piacenza e provincia si imbatteranno nel camper della prevenzione e della sensibilizzazione. Si tratta dell’unità mobile del progetto Ops-Operatori per strada, nato dalla collaborazione tra il Comune, l’Asl e l’associazione Papa Giovanni XXIII.

“Con molta discrezione e sensibilità – ha detto Marco Battini, il coordinatore regionale del progetto – cercheremo di avvicinare soprattutto i più giovani per confrontarci con loro su una problematica sempre più attuale, ovvero l’abuso di alcolici e altre sostanze. Sarà un modo per informarli e sensibilizzarli sui pericoli che corrono”.

Stefano Mosti del Sert ha rivelato che ogni anno nella struttura piacentina passano circa 1.000 persone: “Il trend di crescita è di circa il 5% all’anno, rappresentato soprattutto da giovani. Circa un 30% degli accessi è di persone che arrivano da altre province”.

Legato al progetto dell’unità di strada c’è anche quello di alcune classi del liceo artistico Cassinari: gli studenti, adeguatamente formati, stanno facendo opera di sensibilizzazione anche tra i coetanei. In mostra anche alcune opere che riprendono quadri di grandi artisti in cui c’è anche l’alcol tra i temi raffigurati.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà