Rubano di tutto: alla stazione un paraurti, a Mortizza le panchine

30 Maggio 2015

10405616_10205858761822065_986247227667000792_n

Hanno quasi dell’incredibile i furti che sono stati messi a segno negli ultimi giorni a Piacenza. Nel posteggio della stazione una donna, che aveva lasciato l’auto al mattino presto per prendere il treno, al ritorno è rimasta a bocca aperta (più per la rabbia che per lo stupore) nel vedere che dalla propria Smart era stato portavo via l’intero paraurti posteriore. Dietro questo fatto pare si possa nascondere un nuovo business, con i ladri che hanno preso di mira in più occasioni pezzi di vetture come specchietti e barre portapacchi.

All’indirizzo email [email protected] è arrivata, invece, questa segnalazione di un lettore, relativa a Bosco Pontone, lungo l’argine maestro del Po in prossimità di Mortizza: “Qualche giorno fa ho scoperto questo luogo e, a parte il degrado, mi è piaciuto molto perché è un’area attrezzata con 4 panche e due tavoli. Il giorno seguente ci sono tornato e sono rimasto di stucco: qualcuno si è portato via le panchine. Non sono state danneggiate, se le sono proprio portate via. Ora sono rimasti i tavoli. Se andrà avanti così chi ha preso le panche fra poco tornerà a fare ancora spesa”.

Furto panchine

A sinistra le panchine prima del furto; a destra, cerchiati in rosso, i segni lasciati dalle panchine nella terra

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà