Municipale in sciopero a S.Antonino. Gazzola: “Ci organizzeremo”

01 Giugno 2015

Polizia Municipale

Fiera di Sant’Antonino a rischio a causa dello sciopero di 24 ore (dalle 18 del 3 luglio alle 18 del 4 luglio) proclamato dalla segreteria provinciale del Diccap-Sulpl, sindacato di categoria maggiormente rappresentativo a livello nazionale e locale. Sono otto le istanze, secondo la sigla sindacale, che da parte l’amministrazione comunale “sono rimaste ad oggi inascoltate o al massimo hanno ricevuto risposte parziali e molto approssimative”.
Tra i punti la “negazione del riposo compensativo per il festivo infrasettimanale lavorato, la ridefinizione degli standard della polizza infortunio, la revisione del protocollo medico/sanitario, l’equa distribuzione di turni/servizi e straordinari, la necessità di normare le missioni/trasferte e la volontà dell’amministrazione di voler disattendere all’accordo delle 35 ore siglato da tutte le organizzazioni sindacali nell’anno 2009, con la riduzione di 3 giorni di riposo compensativo”.

Puntale la replica dell’assessore Luigi Gazzola: “Lo sciopero è un diritto costituzionalmente garantito, se i lavoratori lo ritengono opportuno, hanno il diritto di protestare. Noi, come amministrazione, abbiamo messo in campo una serie di verifiche insieme al nuovo comandante e sono state individuate possibili soluzioni che vanno proprio nella direzione di accogliere alcune delle richieste poste dalle organizzazioni sindacali ivi compreso quella dei riposi settimanali. Per altre è necessario dare il tempo al comandante di mettere mano alla macchina organizzativa. A mio avviso – osserva l’assessore – il vero problema è la conflittualità sindacale all’interno del Corpo e vi è quindi la necessità di marcare posizioni che forse eccedono rispetto alla reale necessità. Per il 4 luglio – ha concluso Gazzola – vedremo di organizzarci come già fatto in passato”.

LA PROCLAMAZIONE DELLO SCIOPERO PER IL 4 LUGLIO

© Copyright 2021 Editoriale Libertà