“Auto a folli velocità e incidenti”. Appello degli abitanti di Ciriano

08 Giugno 2015

11118573_10206996798103261_1329997270_n

Dopo l’ennesimo incidente, gli abitanti di Ciriano di Carpaneto, in particolare del gruppo di case che si trova prima del ponte lungo la Provinciale per Castellarquato, chiedono l’intervento delle istituzioni. “Ci appelliamo a Comune e Provincia – dicono – perché la situazione è sempre più pericolosa e anche recentemente c’è stato un episodio che poteva avere conseguenze molto serie. Chi arriva da Carpaneto imbocca spesso la doppia curva ad alta velocità, sono tantissimi i casi di auto uscite di strada. L’ultima si è schiantata contro la recinzione di un’abitazione, spezzando anche un albero. Ci vorrebbe un dosso rallentatore o un segnalatore elettronico, lo chiediamo da tempo, non aspettiamo un’altra tragedia per intervenire”.

L’assessore provinciale Patrizia Calza ha garantito un tempestivo interessamento alla questione, ricordando però due punti: “Primo: lungo le strade provinciali non possono essere posizionati elementi rallentatori per ragioni di sicurezza e di viabilità. Secondo: la Provincia può solo autorizzare la posa di semafori automatici, che devono però essere piazzati dai Comuni. Stesso discorso per gli autovelox”.

Tra l’altro la sistemazione del vicino incrocio di Ciriano con la strada per San Protaso è stata ammessa ai fondi del Piano nazionale per la sicurezza stradale, ma i soldi non sono mai arrivati perché destinati dalla Regione a interventi in zone più densamente popolate.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà