Iren, nuovo piano industriale. Utile raddoppiato al 2020

17 Giugno 2015

iren-gruppo-2

Iren, multiutility quotata in Borsa con sedi a Reggio Emilia, Genova, Parma, Piacenza e Torino, ha varato il nuovo piano industriale al 2020, prevedendo un utile raddoppiato a fine piano, investimenti cumulati per circa 1,8 miliardi, debito in riduzione di circa 330 milioni sotto i 2 miliardi. Il margine operativo lordo viene stimato a 800 milioni, con un tasso di crescita annua del 5,1%. Le sinergie previste sono pari a 75 milioni, l’80% delle quali ottenuto entro il 2018 mentre il raddoppio stimato dell’utile “permetterà una crescita del dividendo per azione compatibile con gli obiettivi di ‘deleveraging’ perseguiti”, afferma una nota del gruppo. “La strategia perseguita è quella di completare il proprio portafoglio di business spostandosi da un livello provinciale ad uno regionale – aggiunge Iren – e consolidando per quanto possibile società locali nelle quali si possiede già delle partecipazioni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà