Profughi, 240 sul territorio. Cgil: “No all’egoismo di certi comuni”

19 Giugno 2015

I profughi al lavoro a Pontedellolio

I profughi al lavoro a Pontedellolio

Migranti e richiedenti asilo: a Piacenza sono 240 i cosiddetti rifugiati ospitati dal territorio e finiti sotto i riflettori grazie a un convegno promosso da CGIL sul tema “Richiedenti asilo e rifugiati: quali prospettive e strategie a Piacenza? Tra inclusione e partecipazione, diritti e doveri”.
“Piacenza si è fatta ampiamente carico di questo problema” – hanno spiegato il segretario provinciale Cgil Gianluca Zilocchi e Bruno Carrà all’inizio del convegno: “Il sistema di accoglienza ha modalità trasparenti e in gran parte dignitose, ma bisogna fare meglio. Va sottolineato l’egoismo istituzionale dei comuni che non vogliono accogliere e che lasciano soli chi invece lo fa”.
Nel corso della mattinata, sul tema, si sono confrontati l’assessore Stefano Cugini, il presidente della cooperativa “L’Ippogrifo” Davide Tacchini, Mirto Bassoli della segreteria regionale Cgil Emilia Romagna e la fotografa Ilaria Romano.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà