Sindaco di Caorso contro la Prefettura: “Ci dica dove vuol mettere i profughi”

19 Giugno 2015

Caorso - Roberta Battaglia - Per Caorso

Caorso – Roberta Battaglia – Per Caorso

“È inammissibile che la Prefettura nasconda ai sindaci la collocazione dei centri di accoglienza, definita con bando. Gli uffici territoriali del Governo ci stanno impedendo di fare il nostro dovere: quello di tutelare la sicurezza dei cittadini e il rispetto della normativa igienico-sanitaria. Se pensano di obbligarci a un’accoglienza forzata si preparino a una dura battaglia istituzionale: sono pronta a tutelare le mie prerogative nelle sedi opportune e a disporre, nel caso, ferrei controlli igienico sanitari nelle strutture”. Il sindaco di Caorso Roberta Battaglia chiede “trasparenza” sul bando di prima accoglienza e frena la prefettura: “Non vogliamo clandestini sul nostro territorio, non svendiamo risorse pubbliche per gli ultimi arrivati, l’accoglienza e il welfare vogliamo riservarle ai caorsani e ai cittadini stranieri integrati nel nostro tessuto sociale”.

prefettura

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà