Comuni, prove di matrimonio per Rivergaro, Gossolengo e Travo

21 Giugno 2015

fusione a tre

I comuni di Rivergaro, Gossolengo e Travo stanno pensando di fondersi in un unico comune alle porte della Valtrebbia. Per questo, hanno intenzione di affidare prossimamente uno studio di fattibilità per capire se l’ipotesi possa essere percorribile e vantaggiosa. Dal momento che la fusione coinvolgerebbe Comuni appartenenti a due Unioni diverse, l’iter riguarderà per ora i comuni di Rivergaro e Gossolengo, mentre lo studio di fattibilità seguirà già da subito un doppio binario: oltre allo scenario “Rivergaro-Gossolengo”, si valuterà anche quello con Travo.

La nuova “creatura” – se mai sarà finalizzata – avrà una superficie di circa 158 chilometri quadrati e una popolazione attorno ai 150mila abitanti. Notevoli sono i vantaggi economici per i comuni che scelgono di fondersi ad avere un sindaco unico: ad esempio, la possibilità di sforare il patto di stabilità per cinque anni o avere trasferimenti da Stato e Regioni per oltre 10 anni. Una volta realizzato lo studio, la parola tornerà ai cittadini che dovranno valutare i vari scenari e decidere. Se l’iter sarà positivo si potrebbe arrivare ad un referendum.

IMG_5566

© Copyright 2021 Editoriale Libertà