Ponte Paladini, altri 216mila euro alle ditte costruttrici

21 Giugno 2015

ponte paladini

La Provincia di Piacenza dovrà versare altri 216mila euro all’associazione temporanea di impresa, inizialmente guidata da Cir costruzioni e poi dall’impresa Lungarini spa e partecipata anche da imprese piacentine (Edilstrade e Maserati), che ha costruito il ponte sul Trebbia e la tangenziale sud ovest di Piacenza. Durante l’intero periodo di costruzione delle opere l’associazione temporanea di impresa aveva iscritto al registro contabilità ventisei riserve sul progetto: in sostanza si tratta di maggiori compensi richiesti, controdedotti dalla direzione lavori del progetto e valutati attentamente dalla Provincia. A contabilità chiusa, sono rimaste pendenti alcune questioni irrisolte avanzate dalla Lungarini, che per incassare i fondi richiesti aveva avviato una procedura di precontenzioso, conclusa da un accordo stabilito tra le parti (Provincia e Lungarini come capofila dell’Ati) che ha individuato la cifra di 216mila euro.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà