Spacciava anche sul Corso, arrestato marocchino. Manager tra i clienti

22 Giugno 2015

Carabinieri-1

Un marocchino di 28 anni è stato arrestato dai carabinieri di Piacenza perché ritenuto il perno di un fiorente giro di spaccio, in particolare di cocaina. Secondo i militari l’uomo era il principe dello smercio di droga in centro storico, in particolare pare avesse come sua base operativa preferita Corso Vittorio Emanuele, anche se la sua attività arrivava fino al parcheggio di via XXI Aprile. Gli investigatori sono riusciti a documentare ben 120 cessioni di stupefacenti negli ultimi mesi, i clienti erano insospettabili italiani tra i 30 e i 40 anni, tra cui molti professionisti e manager.

L’indagine a carico del 28enne era partita il 6 marzo scorso: quella sera l’uomo fu fermato in auto assieme ad un italiano e un nigeriano per un normale controllo, sotto il tappetino della vettura furono trovati 6 grammi di cocaina. Tutti e tre furono denunciati, ma successivi approfondimenti portarono ad accertare che la droga era del marocchino, i cui movimenti furono dunque seguiti, fino ad arrivare all’arresto. Nella sua abitazione di Piacenza è stata trovata altra droga e il necessario per confezionare le dosi. Si trova attualmente rinchiuso nel carcere delle Novate.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà