La ex lo accusa di stalking e maltrattamenti: il giudice lo assolve

25 Giugno 2015

tribunale (ferrari)

Quarantacinquenne piacentino assolto dall’accusa di stalking e dall’accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti della ex convivente di origini russe. Il processo si è concluso martedì davanti al giudice Giuseppe Tibis. I fatti contestati in aula erano avvenuti, secondo l’accusa, nel corso della lunga convivenza della coppia e in particolare il reato di atti persecutori o stalking risaliva al 2010. La donna, che si era costituita parte civile ed era presente in aula, aveva lamentato di essere stata ripetutamente percossa nel corso degli anni di convivenza e, dopo la separazione, di essere stata sottoposta a innumerevoli telefonate minacciose. Il processo è stato lungo e nel corso delle udienze davanti al giudice sono stati ascoltati numerosi testimoni. Delle indagini del caso si era occupata la polizia. Il quarantacinquenne piacentino, anch’egli presente in aula, si è sempre dichiarato innocente e alla fine il giudice lo ha assolto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà