Provincia

“Legato e rapinato”, inventa tutto per problemi con la fidanzata

25 giugno 2015

Carabinieri

Un 27enne di Caorso è stato denunciato dai carabinieri per simulazione di reato per aver raccontato di essere stato rapinato in casa da tre uomini incappucciati, i quali, secondo la sua versione, dopo averlo legato a una sedia lo avevano sedato con una puntura soporifera. I malviventi, stando alle parole del giovane che si è presentato ieri in caserma a Caorso alle 6 del mattino, avrebbero portato via dalla abitazione un orologio prezioso e duemila euro in contanti.

Durante il confronto in caserma, però, sono via via emerse numerose incongruenze, fino al punto che nel pomeriggio il 27enne ha ammesso di essersi inventato tutto. Pare che alla base di questa messinscena ci siano problemi familiari e con la fidanzata. In casa il ragazzo aveva anche fucili e pistole, regolarmente denunciati, ma che per precauzione dopo questo episodio gli sono stati ritirati.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE