Rubano telefoni e mance, tre romeni arrestati dai carabinieri

25 Giugno 2015

carabinieri-arresto-manette

Tre ventenni romeni senza fissa dimora sono stati arrestati dai carabinieri di Rivergaro guidati dal maresciallo Roberto Guasco. Si tratta di un uomo e due donne accusati di aver commesso diversi furti in negozi piacentini. In particolare i tre sarebbero entrati in un’agenzia di viaggi di Gossolengo con la scusa di acquistare un biglietto aereo e distraendo la consulente sono riusciti a sottrarle lo smartphone. La donna ha immediatamente denunciato il caso ai carabinieri. Gli stessi stranieri, a bordo di un’auto di colore verde, si sono recati da un barbiere di Rivergaro e dal negozio hanno sottratto la cassetta contenente le mance. Stesso furto in un bar di Cernusca dove i malintenzionati hanno prelevato la cassetta e si sono recati nel bagno per aprirla. I carabinieri che si trovavano sulle loro tracce li hanno individuati e arrestati in flagranza. Sull’auto, oltre allo smartphone e alle mance del barbiere, c’era anche un altro telefonino risultato rubato a Piacenza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà