“Tra due mesi la croce di nuovo sul campanile del Corpus Domini”

25 Giugno 2015

DSC_2231

Il 16 maggio 2012 i vigili del fuoco intervennero d’urgenza alla chiesa cittadina del Corpus Domini per rimuovere la grande croce che sormontava il campanile, a 70 metri di altezza. Era pericolante e rischiava di cadere, con tutte le possibili conseguenze del caso. Da qualche giorno è iniziato l’intervento per riposizionarla: una ditta specializzata sta effettuando i lavori di restauro e di consolidamento, che culmineranno con la posa della croce e la creazione di una scaletta di sicurezza che possa consentire di raggiungerla in qualsiasi momento per controlli e manutenzione. “Era inaccessibile – spiega l’architetto Silvia Cantoni, curatrice del progetto – dunque si era purtroppo arrivati alla situazione di pericolo di tre anni fa. Tra un paio di mesi il cantiere sarà finito e la croce potrà tornare al suo posto, in assoluta sicurezza”. Un momento molto atteso da tutto il quartiere: “Attorno al campanile del Corpus Domini – commenta il parroco, don Piergiovanni Cacchioli – non ruota solamente una comunità religiosa, ma un intero quartiere, di cui questa croce era in qualche modo un punto di riferimento. Rimetterla al suo posto significa colmare un vuoto che in molti sentivano”.

DSC_2236

DSC_2249 DSC_2252

© Copyright 2021 Editoriale Libertà