Suora lo bloccò durante il furto nel santuario: resterà in carcere 4 mesi

09 Luglio 2015

DSCF1472
E’ stato condannato a 4 mesi, che trascorrerà in carcere, l’autore del furto al santuario di Roveleto di Cadeo, arrestato a giugno, grazie al provvidenziale intervento di suor Irene. Lo ha deciso il giudice Maurizio Boselli. Si tratta di un italofrancese 50enne senza fissa dimora già con precedenti analoghi, arrestato in passato per aver rubato nelle chiese di Vernasca e Vigolo
Marchese. L’imputato era difeso dall’avvocato Domenico Santacroce.

L’uomo era stato visto nascondersi nel santuario di Roveleto dalla suora congolese che quotidianamente presta servizio in parrocchia. La donna, senza farsi prendere dal panico, aveva chiuso all’interno dell’edificio il ladro ed era andata a chiedere aiuto. Il 50enne aveva già scassinato due cassette delle offerte, proprio come aveva fatto a Vernasca nel novembre del 2014 e a Vigolo Marchese lo scorso marzo.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà