La passata di pomodoro dell’Arp verso la Pomì

11 Luglio 2015

IMG_2898-0.JPG
E’ pubblicato all’albo delle imprese della Camera di Commercio di Piacenza il progetto di fusione, per incorporazione, della storica cooperativa piacentina Arp (Agricoltori riuniti piacentini) al Consorzio Casalasco del pomodoro di Cremona. L’Arp, che trasforma due milioni di quintali di pomodoro, rientrebbe così – se il progetto verrà approvato dall’assemblea dei soci prevista per agosto – nell’orbita del potente consorzio cremonese, attualmente detentore del marchio Pomì.
IL SERVIZIO OGGI SU LIBERTA’

© Copyright 2021 Editoriale Libertà