Val Trebbia

Lago e area verde al posto della cava, lunedì un incontro a Gossolengo

12 luglio 2015

Cava di Gossolengo

Una nuova area verde di 16 ettari con un lago e percorsi ciclopedonali è pronta a sorgere al posto della vecchia cava del Molinazzo, in località Ponte Nuovo di Gossolengo: del progetto, presentato dalla Inerti Trebbia e sottoposto a procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale, si parlerà lunedì sera alle 21 alla biblioteca di Gossolengo in un incontro promosso dal Comune.

Oltre al sindaco Angelo Ghillani, sarà presente il direttore nazionale della Lipu Danilo Selvaggi, il responsabile dell’area conservazione, ricerca e monitoraggio risorse naturali dei Parchi del Ducato Sergio Tralongo, il presidente dei Parchi dell’Emilia Occidentale Agostino Maggiali, il geometra Filippo Lusignani che ha curato il progetto dell’area verde e Adalgisa Torselli del settore Ambiente della Provincia di Piacenza. Al centro della procedura di Via c’è l’ex impianto di lavorazione della ghiaia ormai dismesso della società Inerti Trebbia in località Ponte Nuovo, a non molta distanza dal sito dove dovrebbe sorgere l’ormai noto bitumificio. Secondo il progetto, l’area sarà bonificata e resa nuovamente agricola per poi ospitare una “macchia radura” con cespugli che richiamano la vegetazione del vicino Trebbia e, al centro, si scaverà per 50mila metri cubi per poi ottenerne un lago che che sarà circondato da sentieri, piste ciclabili e da filari di alberi.

La vasta area sarà ceduta dalla Inerti Trebbia al comune di Gossolengo, il quale l’affiderà al Parco del Trebbia che la ingloberà nel suo perimetro. Un iter che non dovrebbe concludersi prima del 2018.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE