Addio a Umberto Mandelli, padre della meccatronica a Piacenza

13 Luglio 2015

MANDELLI UMBERTO

Se n’è andato Umberto Mandelli, l’inventore della meccatronica piacentina. Si è accasciato a terra senza disturbare, ieri, come da suo carattere. Fino all’ultimo aveva sognato, da emiliano un po’ testardo e da piacentino di cuore, la rinascita della grande Mandelli di papà Renato. Quell’azienda, quell’incredibile simbolo del puma blu, era il suo orgoglio. Anche dopo il fallimento. Una storia lunga una vita che lo aveva portato, di recente, insieme al fratello Sante, ad appellarsi alla Corte europea dei diritti dell’Uomo.

Un rosario sarà recitato domani sera, nella chiesa di Borgotrebbia, alle 20.30; mercoledì i funerali, nella stessa chiesa, alle 9.30.

Umberto Mandelli

© Copyright 2021 Editoriale Libertà