Carbonext, approvata in Regione la risoluzione di Foti (FdI)

15 Luglio 2015

Cementificio Buzzi Unicem Vernasca

L’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna ha approvato una mozione del consigliere regionale di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale Tommaso Foti, nella quale chiede un “forte impegno da parte della giunta a garanzia della salute dei cittadini Valdardesi”. “La Regione  – ha aggiunto Foti – deve chiedere al governo una revisione dell’impianto normativo, ponendo in essere un assetto che eviti il caos decisionale a cui siamo di fronte e che ponga al centro la tutela della salute dei cittadini, prima che il desiderio di realizzare utili, per quanto legittimo, di imprese multinazionali private”.

La risoluzione di Foti, integrata da due emendamenti di Molinari (Pd), è stata approvata, nel contesto di generale condivisione delle preoccupazioni esposte dai consiglieri regionali piacentini, con il consenso anche dell’Assessore Gazzolo, che ha rivendicato il ruolo della giunta regionale nell’imporre a Buzzi Unicem il ricorso alla VIA (valutazione di impatto ambientale).

Sulla vicenda Carbonext è intervenuto anche il consigliere regionale della Lega Nord Matteo Rancan, che  accusa il Partito Democratico di incapacità a prendere una posizione, in seguito al voto contrario espresso oggi dalla maggioranza dell’assemblea legislativa su una risoluzione con la quale egli chiedeva alle forze politiche di schierarsi contro la combustione di Carbonext e combustibili solidi secondari nello stabilimento Buzzi Unicem di Vernasca attraverso una revisione del decreto Clini.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà