Picchiano una commessa in centro, due giovani condannati

16 Luglio 2015

tribunale

Due giovani salernitani, una ragazza e un ragazzo, sono stati condannanti oggi a 6 e 5 mesi di pena, con la sospensione condizionale, per aver selvaggiamente picchiato una commessa del centro storico. Gli imputati non erano presenti in aula. A difenderli gli avvocati Annamaria Ziliani e Monica Capurri. La commessa si è invece costituita parte civile e a difenderla c’era l’avvocato Stefano Piva. Il processo si è svolto davanti al giudice Maurizio Boselli e al pm Antonio Rubino che al termine della sua requisitoria aveva chiesto otto mesi per la ragazza e sette mesi per il ragazzo. All’imputata è stata inflitta una pena maggiore perché oltre che di lesioni è stata riconosciuta colpevole nei confronti della commessa anche di minacce.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà