Urla e fischi alla riunione sul bitumificio: “Faremo ricorso al Tar”

24 Luglio 2015

IMG_3026-0.JPG
Una sfilza di enti, uno dietro l’altro, da Ausl a Regione, si è seduta a confronto con i cittadini, in palestra a Gossolengo. Ma il confronto voluto dal sindaco Angelo Ghillani, una volta annunciato che vi è ormai poco o nulla da fare per fermare l’impianto di produzione di conglomerato bituminoso, si è trasformato in urla, fischi. Il tutto è sfociato in una raccolta di fondi, partita spontaneamente dai cittadini, perché il comitato “No al bitume, sì al parco” non ha intenzione di fermarsi, ma intende fare ricorso al Tar e, se possibile, al Consiglio di Stato.
Tra i presenti, anche l’assessore regionale Paola Gazzolo. Sia la Regione che il legale incaricato dall’amministrazione comunale hanno invitato il Comune di Gossolengo ad allinearsi al parere di Ausl, Arpa, Provincia, Ente Parco che, in sede di Conferenza dei servizi, lo scorso 16 giugno, hanno espresso parere positivo alla realizzazione di un impianto di produzione di bitume tra Molinazzo e La Rossia. “Non lo accetteremo mai” hanno detto i cittadini.

Su Libertà in edicola sabato, il servizio completo sulla serata

IMG_3028.JPG

IMG_3027.JPG

© Copyright 2021 Editoriale Libertà