Trattori d’epoca e fuoristrada per aiutare il recupero dei detenuti

27 Luglio 2015

94c34c7c6d43c7a10b9eb986c4528d66

Una gara di motoaratura con trattori e aratri d’epoca, accompagnata da un’esibizione di accelerazione sui 100 metri di fuoristrada, può aiutare il recupero dei detenuti al carcere delle Novate? La risposta è affermativa, come ha dimostrato l’appuntamento andato in scena ieri a Castelsangiovanni, organizzato dalla cooperativa “Opera-Io” e dal gruppo “Passion pulling”. L’obiettivo della fortunata giornata, che ha anche permesso a tanti giovani di avvicinarsi al mondo agricolo in maniera divertente e spettacolare, era nobile: “Concretamente – spiegano i promotori – abbiamo lanciato il progetto “Ri-nascere nell’impresa”, che si propone la coltivazione e la lavorazione di piante officinali e di piccoli frutti per la realizzazione di tisane, infusi, prodotti erboristici e confetture all’interno della casa circondariale di Piacenza”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà