Bimba cade in palestra e perde i sensi, rianimata da un poliziotto

31 Luglio 2015

ambulanza

Bimba di 7 anni cade in palestra durante un corso di ginnastica e batte la testa. E’ accaduto stamattina in città. La piccola è stata soccorsa dal sovrintendente delle volanti di polizia Pierpaolo Moro che si trovava fuori servizio e che le ha praticato immediatamente le procedure di rianimazione con massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca, assistito da un altro cliente della palestra. La bambina, che in un primo momento aveva perso conoscenza, si è così ripresa ma perdeva molto sangue. Il poliziotto, assieme al personale della struttura, ha chiesto e atteso l’intervento del 118.

L’ambulanza ha trasportato la piccola al pronto soccorso pediatrico dell’ospedale di Piacenza dove l’equipe del primario Giacomo Biasucci l’ha presa in carico.

La bimba ha riportato un trauma facciale ed è stata sottoposta a tutti gli accertamenti del caso. I danni più gravi li ha riportati al viso ma le sue condizioni in generale non sono preoccupanti. Grazie al tempestivo intervento del sovrintendente la piccola non ha subito conseguenze più gravi.

Il sovrintendente Pierpaolo Moro non è nuovo a salvataggi del genere: nel 2010 salvò la vita ad un anziano con un massaggio cardiaco. Ancor prima, nel 2004, tra Guardamiglio e Piacenza, liberò una donna finita in un canale pieno d’acqua tagliando la cintura di sicurezza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà