Val Tidone

“Questo cancello è sotto sequestro”. Finti carabinieri se lo portano via

7 agosto 2015

cancellata-800

Due finti carabinieri, con tanto di finto capitano dell’Arma, rubano un cancello in ferro battuto alto oltre due metri senza dimenticarsi di portare via anche i bracci elettrici. E’ accaduto l’altro giorno nei pressi di Creta. Il cancello era di particolare pregio, in ferro battuto a mano, e il suo valore ammonta a circa quindicimila euro. Non si trattava di un cancello d’epoca, ma di recente fattura, tuttavia qualcuno deve aver apprezzato la bellezza del manufatto ed ha probabilmente commissionato il furto. Il fatto è avvenuto alle nove del mattino. Un passante ha notato due uomini intenti a smontare il cancello di una villa e, sorpreso da questo fatto, ha chiesto loro: “Ma cosa state facendo?”. Pronta è stata la risposta dei due malfattori (che avevano già caricato una parte del cancello sul portapacchi della loro automobile, una vettura di grossa cilindrata). “Siamo carabinieri, lei non si intrometta. Questo cancello è stato sottoposto a sequestro e dovrà essere sottoposto ad analisi”. E i ladri se ne sono andati con l’enorme cancello sul portapacchi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE