Piacenza

Semafori, nel 2016 la rivoluzione: indipendenti e intelligenti

28 agosto 2015

semafori

Prima la manutenzione, poi la rivoluzione. Il Comune di Piacenza sta studiando come migliorare il traffico regolato dai semafori ed entro la fine dell’anno assegnerà un appalto triennale per lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria proprio sui 25 impianti presenti sul territorio municipale. L’obiettivo è cambiare impostazione rispetto al passato: la presenza di tante rotatorie rende quasi impossibile il dialogo tra semafori, quindi è di fatto eliminata la cosiddetta “onda verde”, che consentiva di non prendere il rosso tra un incrocio e l’altro tenendo una determinata velocità. Ogni impianto, quindi, diventerà indipendente e intelligente: grazie alle spire messe nel sottosuolo riconoscerà la presenza di vetture, regolandosi a seconda del traffico. In parole povere, non scatterà il verde se non ci saranno veicoli in attesa, lasciando quindi scorrere la circolazione dove c’è più bisogno, generalmente nelle vie principali. Una novità che scatterà nel 2016, per il momento il Comune di limiterà alla manutenzione: la società Bt Enìa si è aggiudicata la gara da 45mila euro per i lavori fino al termine del 2015.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE