Piacenza

Sanità, liste di attesa: a Piacenza l’Asl dove si registrano più ritardi

2 settembre 2015

Ausl

Ventisette prestazioni su 41 non non raggiungono gli standard Iperf all’Asl di Piacenza. L’Iperf è l’indice di performance, ovvero il rapporto percentuale tra il numero di pazienti prenotanti nella settimana di rilevazione con tempo di attesa inferiore agli standard regionali.
Il dato, che colloca la nostra città ultima in classifica, emerge da una analisi effettuata a luglio e presentata  in commissione Politiche per la salute presso la Regione Emilia-Romagna; regione nella quale solo Piacenza e Imola hanno più prestazioni sanitarie erogate con un Iperf inferiore a 90 su 100, rispetto a quelle con un Iperf superiore.

A guidare la classifica delle Aziende più efficienti, secondo i dati diffusi in commissione, è Parma: sulle 44 tipologie di prestazioni erogate, tutte hanno un indice superiore a 90. Al secondo posto Reggio Emilia.

Le misure contenute nella delibera di Giunta regionale volta ad abbattere le liste d’attesa per le prestazioni sanitarie sono entrate in vigore da ieri, ma le operazioni di contenimento precedenti starebbero già dando i loro frutti, dal momento che a livello regionale, nell’ultimo anno, le prestazioni erogate entro i tempi sarebbero aumentate del 72%.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE