Donne vittime di violenza: da 5 a 17 posti letto alla Casa rifugio di Piacenza

4 settembre 2015

Casa Rifugio (26)

I servizi per contrastare la violenza sulle donne saranno ampliati e potenziati a partire dalla metà di settembre. “La Casa rifugio di Piacenza verrà triplicata nella sua capacità di accoglienza” ha dichiarato oggi in Fondazione l’assessore comunale Stefano Cugini alla firma odierna del protocollo d’intesa per la promozione di strategie condivise finalizzate alla prevenzione ed al contrasto della violenza di genere. Sei i firmatari del documento: Asp città di Piacenza, Ausl, fondazione di Piacenza e Vigevano, comuni di Castelsangiovanni, Fiorenzuola e Piacenza.
Due i progetti a valenza provinciale: il Centro antiviolenza con le attività di ascolto, accoglienza ed orientamento e la Casa rifugio, già presente con 5 posti, che arriverà ad offrire 17 posti letto.
L’attività del Centro Antiviolenza, precedentemente era svolta a titolo volontaristico dall’associazione “La città delle donne – Telefono Rosa”. Si trova in via Scalabrini 133/A, risponde al numero 0523 – 334833 (segreteria telefonica sempre attiva) ed è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 17.30. Ogni anno sono circa 250 le donne seguite dal Telefono Rosa. Tra i nuovi servizi la reperibilità 24 ore al giorno per rispondere alle emergenze: a breve verranno forniti i numeri utili per le chiamate.

Il Telefono Rosa continuerà ad operare grazie ad una convenzione con Asp Città di Piacenza che garantirà l’apertura e il funzionamento della Casa rifugio.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE