Val Trebbia

Respinti all’ingresso del lap dance, sei giovani svizzeri diventano vandali

4 settembre 2015

Carabinieri di notte (4)

Notte brava per sei ragazzi svizzeri che si trovano per qualche giorno nella nostra provincia: ieri sera hanno provato a entrare in un locale di lap dance della zona di San Nicolò, ma è stato impedito loro l’ingresso perchè visibilmente alterati e molesti. I giovani hanno quindi deciso di sfogare la loro rabbia rovesciando in mezzo alla strada una campana dedicata alla raccolta dei rifiuti in vetro. Uno di loro ha poi scavalcato la recinzione dell’azienda vicina, facendo scattare l’allarme e il conseguente intervento dei Metronotte. L’agente di vigilanza è giunto sul posto ma senza trovare più nessuno, alcuni testimoni lo hanno però indirizzato sulla strada giusta: l’auto dei ragazzi era ripartita verso Piacenza, sulla via Emilia è stata bloccata dai carabinieri che nel frattempo erano stati avvertiti. I militari, dopo aver identificato i ragazzi ed avere accertato la loro responsabilità circa l’atto vandalico di San Nicolò, li hanno costretti a rimuovere la campana del vetro dalla strada e a risistemarla al suo posto.

Alcune ore più tardi, una guardia di Metronotte Piacenza, in servizio di presidio presso una ditta della zona Capitolo a Piacenza, ha sorpreso un individuo scavalcare la recinzione dell’azienda; immediatamente ha richiesto l’appoggio di una pattuglia di vigilanza ma l’intruso, vistosi scoperto, è riuscito a fuggire facendo perdere le proprie tracce. Il controllo successivo non ha portato a trovare segni di effrazione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE