Piacenza

Piacenza, prosegue il corteggiamento alla Cina. Si punta alla Fhc di Shanghai

10 settembre 2015

DSC_3864 (4)-800

Prosegue il “corteggiamento” di Piacenza al mercato cinese. Dopo la visita di martedì da parte di una delegazione proveniente da Chongquing, ieri è stato il turno di Claudio Pasqualucci, direttore Ita Shanghai, ovvero l’agenzia deputata alla promozione delle imprese italiane all’estero. Con il sindaco Paolo Dosi, l’assessore al commercio Giorgia Buscarini e Simona Bazzoni, consulente piacentina nell’ambito delle imprese alimentari, si è parlato ovviamente di opportunità per le imprese di casa nostra. Come interfacciarsi ad un mercato così enormemente superiore rispetto a quello interno? “Semplice, perseguendo la strada delle sinergie e dei consorzi – ha detto Pasqualucci -. Il ritardo accumulato è notevole ma ci sono possibilità ancora alla portata e anche per operatori economici di una piccola città come Piacenza, esistono prospettive enormi”.
E per cercare di penetrare nel “paese del dragone” a novembre prossimo potrebbero esserci importanti opportunità per i marchi di casa nostra alla Fhc China 2015: sarà allestita a Shanghai e prevede la presenza di tutte le eccellenze italiane all’interno di un appuntamento che è il più importante nell’ambito delle fiere agroalimentari cinesi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Economia e Politica Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE