Piacenza

Prostituzione in casa, sequestrato un appartamento. Tre denunce

18 settembre 2015

tribunale

Un dipendente comunale piacentino che aveva affittato il suo appartamento in città a due lucciole cinesi oltre ad essere stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione, si è visto anche sequestrare l’immobile, come disposto dal giudice. Un sequestro a scopo di confisca e il proprietario della casa (se il giro di prostituzione verrà appurato in sede giudiziaria) rischia di non tornare più in possesso della sua abitazione. Si tratta del primo caso nel Piacentino di sequestro di un immobile a scopo di confisca. L’inchiesta che ha portato al sequestro è stata condotta dalla sezione di polizia giudiziaria della polizia municipale ed ha portato anche alla denuncia, sempre per favoreggiamento di altri due uomini di nazionalità cinese.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE