Convegno della Lega sulla famiglia, diffida a Polledri per l’uso del logo comunale

21 settembre 2015

polledri
“E’ un vero e proprio atto di censura politica e un abuso di ufficio”. Lo afferma Massimo Polledri della Lega Nord, dopo la diffida ricevuta dal presidente del consiglio comunale di Piacenza Christian Fiazza che ha ordinato la rimozione dello stemma comunale dai manifesti e dalle locandine relativi all’iniziativa “Difendere la famiglia per difendere la società”, organizzata dai gruppi consiliari leghisti di Mantova, Milano e Piacenza, stasera all’auditorium Sant’Ilario.
Nel testo della diffida indirizzato da Fiazza a Polledri si legge: “Da un controllo effettuato dagli uffici in merito all’utilizzo dello stemma comunale in relazione all’evento da Lei promosso risulta che non ha provveduto a richiedere l’autorizzazione all’utilizzo dello stemma comunale che invece appare sopra la dicitura “Gruppo consiliare Lega Nord Padania”. Nello specifico la Sua condotta risulta difforme alla delibera di giunta comunale numero 5 del 18 gennaio 2011” .
“Ho rigettato la diffida – ha affermato Polledri – e ho invitato il presidente a ripristinare i manifesti arbitrariamente rimossi con la massima celerità”.
“Le emanazioni amministrative, nell’esercizio delle precipue funzioni, utilizzano lo stemma regolarmente” sostiene infatti Polledri.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE